Il CRM e i nuovi business di e-commerce digitale

Archive for novembre 2009

App Rejection, un sito sulle App cui Cupertino dice no

leave a comment »

App Rejection nasce come comunità in cui segnalare la applicazioni che sono state rifiutate dall’App Store; uno spazio per gli sviluppatori in cui discutere sulle decisioni della Mela.

Spesso appaiono notizie sulle ultime applicazioni rifiutate dall’App Store, con i conseguenti strascichi polemici che di solito accompagnano l’evento.
Vi siete mai chiesti però quante App sono state fino ad ora rifiutate da Apple, dalla nascita dell’App Store fino ad oggi?

Non è un dato disponibile. Almeno fino ad ora, vista la nascita di App Rejection, un sito che si propone come traccia delle applicazioni che si sono viste chiudere la porta in faccia dalla Mela. Il sito è una community alimentata dagli stessi sviluppatori, invitati a inviare il loro feedback, il nome della app, la motivazione del rifiuto e i relativi commenti.

Il servizio potrebbe far nascere discussioni utili, anche per poter imparare dalle esperienze altrui o per poter scovare o sottolineare le decisioni di Apple. Fino ad oggi sono saliti alla ribalta solo i casi più eclatanti e conosciuti conditi da polemiche e toni di voce elevati; avere la possibilità di confrontare le esperienze e ascoltare i casi apparentemente minori, potrebbe fornire un contributo utile a capire meglio i meccanismi che regolano il sistema.

 

fonte: macitynet

Annunci

Written by cuky85

26 novembre 2009 at 17:46

Pubblicato su appstore

Tagged with

Gli utenti iPhone sono i più propensi ad acquistare contenuti digitali

leave a comment »

Secondo un recente studio effettuato dalla Olswang Convergence, gli utenti iPhone sarebbero i più propensi a spendere i loro soldi per acquistare contenuti digitali.

Per contenuti digitali si intendono non solo mp3 e applicazioni, ma anche libri e video. Gli intervistati si sono infatti detti interessati all’acquisto di film digitali, libri e Tv online con percentuali più alti rispetto ai possessori di altri smartphone.

Ora non resta che capire una cosa: gli utenti iPhone sono mediamente più benestanti, o semplicemente più amanti dei contenuti digitali?

fonte: iphoneitalia, appleinsider

Written by cuky85

26 novembre 2009 at 17:42

Pubblicato su appstore

Tagged with

PSP Minis

leave a comment »

PSP Minis è una simpatica raccolta di mini-giochi ad un prezzo contenuto e dall’assoluta praticità. I titoli presenti in questa collezione centrano in pieno, e molto più di altri, il concetto stesso di “portatilità“, cogliendone la vera essenza. Non a caso ne sono già stati rilasciati di altri e così avverrà anche nel prossimo futuro. Il progetto prevede infatti l’apertura di una sezione apposita presso il PlayStation Store, ove scaricare questi titoli che, ricordiamo, non possono superare i 100 MB.

Giochini, quindi, alla portata di tutti e ai quali tutti possono concedersi per tanto o per poco tempo, a seconda dei propri gusti o esigenze. In un primo tempo ci si è chiesto se questo nuovo canale potesse fungere da brillante valvola di sfogo per tutte quelle piccole realtà, indipendenti e non, che hanno voglia di fare ed una creatività all’altezza di questi loro propositi.

Il risultato, come avremo modo di appurare, riesce nella misura in cui non tradisce le premesse poste. Difficile, se non impossibile, disporre solo ed esclusivamente di progetti di alto livello, ma in generale il quadro risulta di buona fattura prima ancora che incoraggiante.

In mezzo a tanta carne al fuoco, emergono taluni titoli che non hanno vergogna di mostrarsi per ciò che sono, vale a dire poco più che dei rifacimenti. In certi casi trattasi, a nostro modesto avviso, di scelte un po’ azzardate, mentre in altri non possiamo esimerci dal premiare lo sforzo profuso e l’ingegno nell’essersi serviti dell’opera originale “tanto quanto basta”.

fonte: gamesblog

Written by cuky85

26 novembre 2009 at 17:38

Pubblicato su playstationnetwork

Tagged with

Applicazioni mobile per il trasferimento di denaro e i pagamenti saranno le più importanti entro il 2012

leave a comment »

I Trasferimenti di denaro e pagamenti saranno tra le prime 10 più importanti applicazioni di telefonia mobile entro il 2012: è la previsione della società di ricerche di mercato Gartner.

I trasferimenti di denaro sono in cima alla lista, battendo anche i servizi location-based, di ricerca e navigazione.

“E ‘un modo per gli utenti che non hanno un conto in banca di ottenere l’accesso ai servizi finanziari”, ha affermato Sandy Shen, di Gartner.

fonte: iphoneland

Maemo Apps Coming To Nokia Ovi Store

leave a comment »

Recently, Nokia launched the N900 phone, the first model running on Maemo, which is a Linux based operating system. Nokia plans to launch more phones with Maemo and right now the first applications are available in Maemo Select:

Maemo Select is a web based store that will combine Maemo applications from both the Ovi Store and the Maemo Community. Right now, 47 free applications are available, with wallpapers and themes coming soon.

Maemo applications will also become available in the Nokia Ovi Store. The device client for downloading and purchasing apps is also coming soon. Including Maemo, the Ovi Store would support four different platforms: Java, Symbian, Widgets and Maemo.

It is not clear why Nokia would distribute apps for Maemo in both Maemo Select and the Ovi Store. It could be that Maemo Select is an intermediary solution and that it will be replaced by the Ovi Store.

fonte: Distimo

Written by cuky85

21 novembre 2009 at 17:20

Pubblicato su ovistore

Tagged with

Apple’s App Store approval process gets partially automated

leave a comment »

Apple has added a new automated layer to its approval process for App Store software, but according to one developer, it’s not perfect.

Apple recently began using computers to automatically scan for the use of private application programming interfaces. The new automated scan does not change any of the rules Apple has had in place for the App Store: Private APIs have always been banned from use in iPhone software. But according toGizmodo, the rule was not entirely enforced, because it can be difficult to determine when an API falls within the rules and when it does not.

iPhone developers are provided with a number of public APIs that are within the terms of the App Store developer agreement. But there are other, private APIs that are considered off-limits.

“Private APIs are calls and features that only Apple uses, and which they don’t really tell developers about,” John Herrman explained. “There could be a few reasons for this: either they specifically don’t want developers to use them, for security or consistency reasons, or they’re not finished and subject to change, which means that for devs to use them would be risky — their apps could just break with the next system update, since these private APIs are, in effect, volatile.”

The new “static analysis tools” aim to catch those who might have snuck by the approval process before, with software that bends or breaks the rules established by Apple. In theory, it shouldn’t change the system for law-abiding developers, but will provide a more thorough analysis of software before it is OK’d for distribution on the App Store.

But this week, Chris Parrish with development company RogueSheep Incorporated said that their new application, Postage, was rejected by the system because of a false positive. The specifics of the rejection are technical, but in short, RogueSheep used the name of a private API method for its own category method name within the software, which caused the rejection. The developer addressed the issue, even though Parrish claims they did not actually utilize a private API.

Parrish said he would like for Apple to provide him and other developers with a copy of the analysis tool to test their own builds before they are formally submitted. He said his team had to wait for the 14-day review process to complete before they found out they had failed the analysis.

“Hopefully this and other possible false positive problems with the new code analysis portion of App Store submissions will be addressed soon,” he said.

Earlier this month, Apple added a feature to its Development Center Web site that allows developers to view the approval status of submitted applications. It allows developers to see where in the process their submission is located, with categories including “in review,” “ready for sale,” and “rejected.”

fonte: appleinsider

Written by cuky85

21 novembre 2009 at 17:17

Pubblicato su appstore

Tagged with

App Store è il negozio preferito dai grandi sviluppatori?

leave a comment »

L’agenzia di stampa Reuters rivela che uno dei maggiori produttori al mondo di giochi per dispositivi “mobile”, ovvero Gameloft, ha tutta l’intenzione di tagliare gli investimenti per la piattaforma Android a causa della debolezza del suo application store, ovvero Android Market.

Una presa di posizione molto forte quella di Gameloft perché è il primo grande “brand” ad annunciare ufficialmente “la ritirata” da Android Market. Sempre in questo periodo, infatti, anche altri grandi sviluppatori stanno abbandonando la piattaforma di Google per via dello scarso rendimento della stessa. Non si può dire invece che App Store non sia remunerativo per “i big dello sviluppo”: per fare un esempio, oltre il 13% delle revenues di Gameloft sono state generate dai giochi per iPhone e iPod touch.

fonte: the apple lounge

Written by cuky85

21 novembre 2009 at 17:15

Pubblicato su androidmarket, appstore

Tagged with ,