Il CRM e i nuovi business di e-commerce digitale

Cellulari: una corsa durata quasi 50 anni

leave a comment »

Ogni viaggio inizia con un piccolo passo. La storia dei cellulari inizia con un ingrombrante dispositivo negli anni ’50 e, oggi, non è ancora terminata. Anni fa una celebre gag di Woody Allen lo vedeva passare di locale in locale e telefonare (da un fisso, ovviamente) a tutti coloro che conosceva per dare la sua esatta posizione e reperibilità. Non appena si spostava il ciclo ricominciava. Oggi in molti non si ricordano nemmeno più com’era la vita prima dei cellulari e degli smartphone. Migliore? Chissà.

Sicuramente diversa. Questa è una carellata dei prodotti che hanno fatto la storia di questa tecnologia e siccome noi a Wired amiamo il progesso e la tecnologia, non vediamo l’ora di aggiornarla con qualche altra voce…

SRA/Ericsson MTA (Mobile Telephone System A)

Uno dei primissimi esemplari, acquistato da ben 157 persone in due città svedesi. Non guardatelo male, perché ai tempi era l’unico modo per portarsi dietro un telefono funzionante e parlare senza bisogno di connettersi al centralino (ricordate le signorine che si vedevano nei film intente a collegare cavetti e spine in enormi pannelli? Ecco, quelle).

Motorola DynaTAC 8000X

Il primo amore non si scorda mai. 1983, dopo dieci anni di tentativi, prototipi e leggende metropolitane, arriva il primo, vero cellulare della storia. Pesa parecchio, ha un’autonomia pari a zero e costa un botto, quasi 4000 dollari del tempo che, oggi corrisponderebbero al doppio). La facilità d’utilizzo però, lo rende accessibile davvero a chiunque:la rivoluzione è iniziata.

Nokia Mobira Talkman

Il più grosso problema del Dynatac era la durata delle batterie:appena un’ora e poi una vita per ricaricarle. Questo Nokia, uscito nel 1984, era decisamente migliore quanto a durata, anche se peccava parecchio quanto a portabilità. Vabbè, la casa finlandese avrebbe avuto modo di rifarsi negli anni a venire…

Motorola MicroTAC

L’aggeggio si fa piccolo. Motorola s’inventa la chiusura a guscio che caratterizzerà la sua offerta commerciale per i successivi vent’anni (siamo nel 1989). È il primo cellulare davvero tascabile ed il più piccolo e meno ingombrante della sua categoria al debutto sul mercato.

Motorola 2900 Bag Phone

Da noi forse no ,ma in America i Bag Phone negli anni ’90 erano ancora piuttosto popolari e questo modello, uscito nel 1994, l’anno in cui perdevamo ai rigori il mondiale di calcio col Brasile, ne è la conferma. Ovviamente il punto di forza era la durata delle batteria (e vorremmo anche ben vedere…)

Motorola StarTAC
Nel 1996 Motorola allarga il guscio all’intero cellulare che scompare magicamente nella mano del suo fortunato possessore, I telefonini non sono più un bene riservato a pochi e le compagnie telefoniche cominciano ad investire enormi somme nella pubblicità.

Nokia 9000i Communicator

Contrariamente a quanto pensano in molti non è il primo Smartphone della storia (medaglia che va appuntata al petto dell’IBM Simon), ma di certo ai tempi era l’oggetto dei desideri di tutti i manager che trovavano le funzioni dei cellulari troppo limitate. 8 mega di ram ed una cpu derivante dai vecchi 386 lo rendono un mini-mini personal computer. E va su internet!

Nokia 8810
Tagliamo l’antenna? Ok, leviamola. Questo modello è il primo della storia “compatto”, senza miniantenne che rischiano di finirvi in un occhio se non state attenti. Nokia s’inventa anche un guscio a scorrimento che diventerà un must dei modelli che seguiranno.

Nokia 7110

La parola WAP a molti non dirà nulla oggi, ma nel 1999 era il top della tecnologia applicata alla multimedialità. I cellulari cominciavano ad essere non solo mezzi per telefonare ma anche per mandare messaggi e mostrare le prime applicazioni non strettamente legate alla telefonia. Su internet si va più veloce ed i costi si abbassano.

RIM BlackBerry 5810

La storia dei Blackberry inizia nel 1999 ma il primo modello di grande successo, nemmeno troppo dissimile da quelli attuali, fatte le debite proprozioni, è questo. Si possono scrivere testi, leggere e mandare email, inizia il regno di un brand al top ancora oggi.

Sanyo SCP-5300

L’inserimento di una fotocamera all’interno di un cellulare non poteva che venire ai giapponesi:Spint e Sanyo commercializzano questo cellulare nel 2002 in America ottenendo un enorme successo. Da allora in poi, tutti i telefonini cominceranno a fare concorrenza alle macchine fotografiche prima e alle videocamere poi.

T-Mobile Sidekick/Danger Hiptop

In America questo era il sogno proibito di tutti coloro che amano messaggiare alla follia.Design accattivamente, molto hi-tech, display grande e dalla eccezionale visibilità, ergonomia, tasti comodi da utilizzare e un’aura futuribile.

Motorola Razr V3

I display si fanno a colori, si possono visualizzare anche a telefonino chiuso e le applicazioni multimediali diventano l’elemento più importante di un oggetto che, sì, a volte serve anche per chiaccherare con amici e parenti. Immensamente popolare, anche grazie ad un design accattivante ed un peso ridottissimo.

Apple iPhone

ROTFL. Mica vorrete che ne parliamo?

fonte: http://www.wired.it

Annunci

Written by cuky85

6 ottobre 2009 a 14:00

Pubblicato su Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: