Il CRM e i nuovi business di e-commerce digitale

In App Store non è possibile pagare l’aggiornamento di un’app

leave a comment »

Alcuni non hanno preso del tutto bene la notizia che la loro storica applicazione preferita per usare Twitter da iPhone – Tweetie – sarà disponibile a breve in una nuova versione 2.0, ma a pagamento per tutti.

Gli sviluppatori si difendono col sostenere che l’aggiornamento include talmente tante novità da giustificarne il costo per l’utente, che sarà pari a quello che hanno già pagato per la prima versione di Tweetie. E aggiungendo che non è possibile far pagare per un aggiornamentoall’interno di App Store.

La faccenda, in sostanza, però, mostra un difetto dell’App Store, pur effecientissimo per tanti altri versi: non è possibile, per chi venda app, stabilire un prezzo di aggiornamento. Si può solo o vendere un’app aggiornata come se fosse nuova, oppure continuare ad upgradarla gratuitamente.

E’ un fatto particolarmente curioso, visto che dall’iPhone OS 3.1 è possibile effettuare addirittura acquisti all’interno delle applicazioni, come delle armi supplementari nei videogiochi, ad esempio.

Annunci

Written by cuky85

1 ottobre 2009 a 13:43

Pubblicato su appstore

Tagged with

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: