Il CRM e i nuovi business di e-commerce digitale

Archive for aprile 2009

Microsoft rilascerà il suo anti-iPhone all’inizio del 2010?

leave a comment »

Il Wall Street Journal riporta che Microsoft è al lavoro per rilasciare nei primi mesi del 2010 uno smartphone touchscreen, che inevitabilmente sarà in diretta concorrenza con l’iPhone. Il nome in codice dello cellulare di Redmond sarebbe quantomeno stravagante, Pink (rosa in italiano), e dovrebbe essere equipaggiato con un sistema operativo dotato di numerose funzioni, incluso un sistema per acquistare e scaricare applicazioni dal Windows Marketplace for Mobile (il clone dell’App Store di Apple). Nell’articolo del Wall Street Journal viene anche rivelato che il partner di Microsoft sarà con tutta probabilità Verizon, che stando ad un altro rumor circolato in rete in queste ultime 24 ore, sarebbe in febbrili trattive con Apple per assicurarsi l’esclusiva dell’iPhone a partire proprio dal 2010.

fonte: http://www.melablog.it

Written by cuky85

30 aprile 2009 at 15:12

Pubblicato su marketplace

Tagged with

Flight Control vende oltre 700.000 copie su App Store

leave a comment »

Flight Control, popolare gioco che ha dominato le classifiche degli App Store sparsi per il globo, ha superato il traguardo delle 700.000 copie vendute. In arrivo l’aggiornamento 1.2 con una corposa serie di novità. Non è una sorpresa apprendere che il gioco Flight Control è un vero e proprio best seller nel nuovo mondo di App Store, soprattutto per gli appassionati di iPhone. Tutt’altra cosa invece appurare, grazie alle informazioni rilasciate dallo sviluppatore Firemint, che il titolo in questione ha venduto oltre 700.000 copie in tutto il mondo. Flight Control è stato al primo posto nella classifica dei più venduti negli Stati Uniti per un mese esatto, dal 24 marzo fino al 25 aprile, 30 giorni di fuoco che hanno fatto segnare la vendita di 587.485 copie. Nella giornata di record di vendite ha totalizzato ben 19.164 copie solo negli Stati Uniti, oltre 35.000 copie in tutto il mondo. Flight Control è stato a lungo al primo posto anche in Italia e ancora oggi, a distanza di diversi giorni dal rilascio, è ancora all’ottavo posto nella classifica dei giochi e al 17° nella classifica generale delel applicazioni più vendute. Grazie al meccanismo trasparente di App Store non è difficile calcolare con buona approssimazione le entrate totali incassate dallo sviluppatore, poco meno di mezzo milione di dollari, una volta detratto il 30% che spetta a Cupertino. Ricordiamo che Macitynet ha recensito Flight Control in questo articolo: il gioco nonostante sia stato commercializzato al prezzo di lancio di 0,79 centesimi è ancora disponibile su App Store allo stesso abbordabile prezzo ormai da mesi. Se infine consideriamo che è in arrivo il nuovo aggiornamento 1.2 con una serie corposa di novità, un giro di prova è consigliato ai (pochi) utenti di iPhone e touch che non lo hanno ancora acquistato.

fonte: http://www.macitynet.it

Written by cuky85

30 aprile 2009 at 00:17

Pubblicato su appstore

Tagged with

App Store segna un miliardo di download

leave a comment »

A soli nove mesi dall’apertura del rivoluzionario App Store, è già stata scaricata la miliardesima applicazione. Connor Mulcahey, tredicenne dello stato americano del Connecticut, ha scaricato Bump, un’applicazione gratuita per lo scambio di contatti creata da Bump Technologies, vincendo così il concorso indetto da Apple per il countdown a un miliardo di applicazioni. Il ragazzo riceverà una carta regalo iTunes da $10.000, un iPod touch, una base Time Capsule e un MacBook Pro.

fonte: http://www.apple.com

Written by cuky85

27 aprile 2009 at 13:45

Pubblicato su appstore

Tagged with

Ovi Store: il negozio virtuale di Nokia aprirà a maggio

leave a comment »

Nokia Ovi Store

Tra le prime novità presentate da Nokia al Mobile World Congress, che questa mattina ha aperto i battenti, in quel di Barcellona, con una conferenza tenuta da Steve Ballmer, spicca l’annuncio che anticipa l’apertura, prevista per il prossimo maggio, dell’Ovi Store.

Il negozio virtuale di applicazioni e contenuti per dispositivi cellulari segna l’ingresso del colosso finlandese in un mercato fiorente che, considerata la crisi economica in procinto di colpire anche il settore mobile, rappresenterà nel prossimo periodo una delle principali fonti di guadagno.

L’obiettivo è puntato sulla possibilità di fornire servizi personalizzati in base alla propria rete di contatti e alla posizione geografica in cui l’utente si trova, dando così vita a quella che Nokia stessa definisce come l’era del Social Location.

L’Ovi Store sarà una buona vetrina anche per gli sviluppatori, che fin da oggi possono proporre le loro creazioni, in attesa di vederle in vendita, da maggio, sugli scaffali del negozio virtuale.

fonte: http://www.onemobile.it

Written by cuky85

26 aprile 2009 at 12:26

Pubblicato su ovistore

Tagged with

Palm Pre e iPhone a confronto in un documento ufficiale AT&T

leave a comment »

Il Palm Pre è considerato uno dei rivali dell’iPhone più interessanti e forse proprio per questo, in un documento ufficiale trapelato dagli uffici della AT&T (l’operatore mobile USA che detiene i diritti su iPhone) vengono mostrate le caratteristiche dei due dispositivi a confronto.

att-pre_pc

Come si nota dall’immagine, del Palm Pre viene evidenziata la poca disponibilità di applicazioni, la mancanza di una funzione di sincronizzazione per la musica, mancato supporto ai giochi in 3d, niente roaming internazionale, WiFi limitato (in quanto non può collegarsi alla rete free Starbucks) e pochissime applicazioni business al lancio.

Insomma, AT&T ha posto l’accento sulle lacune del nuovo Palm.

fonte: http://www.iphoneitalia.com

Written by cuky85

26 aprile 2009 at 12:17

Pubblicato su appstore, PalmPre

Tagged with ,

AppIncubator: diventa sviluppatore per iPhone senza saper programmare

leave a comment »

Avete una grande idea per un’applicazione iPhone, ma non sapete programmare? La soluzione che fa per voi è AppIncubator; attraverso questo nuovo servizio  sarà possibile inviare le proprie idee (su giochi, programmi, utilities) direttamente a sviluppatori esperti che realizzeranno e venderanno ciò che avete ideato.

Ecco i dettagli che ci fornisce il sito web di AppIncubator:

Using the simple interface, you can submit your ideas directly to the incubator. If it passes a series of tests and reviews, we’ll pay one of our development teams to build it. Then we’ll promote and market the application and we’ll share the profits with you.We make our decisions based upon five factors: Originality. Functionality. Simplicity. Revenue Opportunity. And Fun.

Basterà scaricare l’applicazione gratuita da AppStore [link] e  inviare da essa le proprie idee. Se queste verranno ritenute interessanti allora sarà creata (e rilasciata su AppStore) la vostra applicazione.

AppIncubator penserà a promuovere e pubblicizzare l’applicazione e condividerà con voi i guadagni percepiti dalle vendite.

Molto interessante vero?

fonte: http://www.iphoneitalia.com

Written by cuky85

26 aprile 2009 at 12:08

Pubblicato su appstore

Tagged with

L’ultima rivoluzione dei cellulari telefonate gratis con Internet

leave a comment »

ROMA – Telefonare via Internet, gratis o a basso costo: il fenomeno del VoIP, che con Skype ha fatto tremare il business degli operatori telefonici fissi, adesso approda anche sui cellulari. E veleggia dritto verso il grande pubblico, con un vento di accordi che riguardano i grandi nomi del settore, come Skype, Nokia, Apple con il suo cellulare iPhone.

Skype, il principale software VoIP (400 milioni di utenti), è uscito in una versione per l’iPhone, la settimana scorsa. A maggio, sarà anche per cellulari Blackberry. Da giugno, sarà disponibile per alcuni modelli Nokia evoluti. In tutti i casi, si tratta di software che gli utenti possono scaricare gratis via Internet e metterli quindi sul cellulare. Nel caso del Nokia N97, troveranno inoltre Skype già installato sul cellulare al momento dell’acquisto.

Il sistema è fatto apposta per essere alla portata di tutti: apriamo la normale rubrica telefonica del cellulare e cliccando su uno dei nomi possiamo scegliere di fare partire una chiamata in VoIP, con Skype, invece che con la normale rete del nostro operatore mobile. Possiamo chiamare, gratis, anche altri utenti Skype, come faremmo dal computer, e con loro anche fare chat testuale. In ogni caso, il cellulare si connette alla rete Internet disponibile in quel momento.

La telefonia VoIP ha così ufficialmente dichiarato guerra anche agli operatori mobili: è vero che da tempo sono disponibili software VoIP per i cellulari (come Fring, Nimbuzz o l’italiano Noverca), ma restavano un fenomeno di nicchia, prerogativa di utenti esperti. Solo adesso arriva il peso massimo Skype, per di più alleandosi con Nokia, il principale produttore di cellulari al mondo: cocktail esplosivo. Per Nokia è un modo di soddisfare un’esigenza degli utenti a lungo inesaudita e che adesso si potrà liberare, come un fiume trattenuto da una diga che crolla di colpo.
A conferma della grande fame di VoIP, Skype su iPhone è stato scaricato un milione di volte a soli due giorni del lancio.

Per Skype, il tutto rivela invece una svolta strategica: dopo anni di tentennamenti, ha deciso di scommettere sul serio sulla telefonia mobile. Mossa pericolosa per il mercato, perché Skype si è già ritagliato un ruolo nell’ambito del fisso: è diventata la principale compagnia di telefonia internazionale, nel 2008 ha gestito infatti l’8% del traffico telefonico internazionale. Si prevede che ora prenderà una fetta importante delle chiamate fatte con il cellulare da casa, dall’ufficio o in luoghi pubblici come l’aeroporto, dove spesso è disponibile una connessione Internet veloce via WiFi.

Fuori casa, l’utente potrebbe invece utilizzare la rete Internet Umts dell’operatore mobile (dopo aver sottoscritto un’offerta ad hoc per navigare, che in Italia costa circa 10 euro al mese). Ma qui c’è il problema: alcuni operatori mobili stanno facendo di tutto per limitare il VoIP mobile. A causa di accordi tra loro e Apple, Skype su iPhone per ora funziona solo in WiFi. L’operatore tedesco T-Mobile ha chiesto ad Apple di togliere del tutto Skype dall’iPhone e si è attirato così un coro di proteste da una coalizione di aziende Internet (non solo Skype, ma anche Google, Microsoft, Intel e altri). Skype su Nokia invece non avrà limiti, ma gli operatori hanno comunque carte da giocare: potrebbero rifiutarsi di distribuire i modelli compatibili con Skype oppure, come già fa Vodafone, escludere il VoIP dalla propria tariffa Internet Umts specifica per la navigazione su cellulare (la Mobile Data Pack, 3 euro la settimana, senza limiti). Il VoIP è compreso solo nelle tariffe internet, più care (quella senza limiti costa 45 euro al mese, mentre quelle con un pacchetto di ore vanno da 10 euro in su), utilizzabili tipicamente con la chiavetta usb connessa al computer (o direttamente per navigare dal cellulare).

Fonte: http://www.repubblica.it

Written by cuky85

6 aprile 2009 at 16:51